Martedì, 14 Lug 2020
 
 
Home Relazioni Multipitch Seloge (Grande falaise de) - arrampicata “plaisir” in Savoia

La Grande falaise de Seloge e' una notevole placconata alta 200-250m immersa nella piccola ma interessantissima "Vallee des Glaciers" (Aiguille Glaciers, Mont Tondu) dietro il Monte Bianco di cui si intravede la cresta di Peuterey. Roccia: scisti cristallini, simili allo gneiss, soprattutto placca a "bugnoni" con sottili fessure verticali e orizzontali, qualche lama e tettino qua e la. spittatura generalmente sportiva con passi obbligati. nut e friends medio-piccoli possono servire a seconda della via (al momento, esistono una dozzina vie di 6-8 tiri, con difficolta' massime dal 5b al 6c, le vie sono abbastanza distanziate da non creare confusione). L'arrampicata e' prevalentemente di aderenza e di equilibrio, con tecnica di diedro e opposizione nelle molte fessure verticali. Alcune vie sono meno protette e richiedono obbligatoriamente un buon uso di nut e friends come la classica Borneo, prima via aperta nel 1985 .
Accesso: da Bourg st Maurice direzione Cormet de Roselend, a Chapieux girare a destra e percorrere il pianoro e la stretta strada della Vallee d.Glaciers parcheggiando accanto allo Chalet di Seloge. Tornare indietro a piedi per 500m fino a sentierino (pannello) che sale a mezza costa verso la parete, e la raggiunge in corrispondenza della via "Foetus" nel settore destro (scritta rossa alla base).

Discesa: Molte vie attrezzate per le calate (da dx Ou est tu M., Voyage Ulisse, Temps Moderns, Treize lunes, pulp friction). Se si sbuca in cima si puo' tornare allo Chalet per pendii erbosi direzioneNE.
 

Le mie impressioni: La roccia e' eccezionale e l'ambiente stupendo come spesso succede in Vanoise! Merita davvero un giro, ovviamente di qualche giorno (almeno un ponte lungo, visto che il posto e' lontanuccio).
Io e Carla abbiamo salito "Ou est tu Maeva", la via piu a destra di tutte, appena a sinistra di un diedro e paretina verticale, poi c'e solo vegetazione. comoda piazzolla alla base. Una delle piu' abbordabili (max 5c), che si trova 3 vie a destra di Foetus (estate 2011). Attrezzatura spit da 8 e fix da 10. Soste attrezzate per la calata ma portarsi maillon di ricambio e cordini...

L1 placca 5b. L2 giro a destra per tornare a sin su cengia (4b). L3 bella placca solcata da fessurine lontane e poi scaglia con sosta sopra (5b obbl, 1 passo 5c). L4 giro un po ricercato su bella placca a dx (5b) e poi ritorno a sinistra sopra rampa e gradini. L5 placca ricca di fessure (5a, anche se il testo dice 4c). L6 nel diedro e poi tettino e placca (5b, magnifico). L7 facile e breve giro vs destra su cengette e placca verso sinistra.ho usato un friend in un tratto facile chiodato lungo.


Si tratta di una via alla portata di no-big mediamente esperti, lunga abbastanza da soddisfare tutti, arrampicata molto continua sul 5. Non sbuca in punta e conviene scendere in doppia (max 45m) senza saltare nessuna sosta! (solo se si hanno 2 corde da 60m si puo fare una unica calata fra S4 e S2)!
 

quota base arrampicata (m): 1800

sviluppo arrampicata (m): 200

dislivello avvicinamento (m): 100
esposizione arrampicata: Sud-Est

località partenza: Chalet de Seloge (Les Contamines-Montjoie, Alta Savoia)

Bibliografia: F.Deslandes, J.Merel “Le topo de la Vanoise – Tarantaise-Beaufortin” ed. 2001
Relazione: vai su Gulliver